Delle alternative al cioccolato per San Valentino

Posted on Posted in consigli per gli acquisti, Sex toys

La vita è come una scatola di cioccolatini. Ma questo non vuol dire che regalarne una valanga sia obbligatorio  a San Valentino.  Coraggio signori, (e signore), un po’ di fantasia! Soprattutto perché ci sono taaaaante idee alternative molto più stuzzicanti ed appetitose. E nessuna di queste prevede un bigliettino sdolcinato con l’ennesima citazione di Voltaire o Catullo. Del resto, c’è un motivo se Naomi Teng ha chiamato un linea di sex toys ‘Better than chocolate’

cioccolatini

Vediamo allora insieme qualche idea regalo. Come sempre si spazia dalle opzioni più caste a quelle decisamente più birichine (che vuoi farci con QUELLO???), per lui e per lei, per tutti i gusti e i portafogli. Mi ringrazierete quando non dovrete correre dal pachistano al semaforo, che vi aspetta con il ghigno di chi la sa lunga e un mazzo di carissime rose stanche a portata di mano. E magari anche dopo, in camera da letto. 😉

Per lei

vesperpag
Vesper Crave, vibratore gioiello

Livello: Beginner ma con stile – Se vuoi stupirla, ma un solitario è fuori dalla tua portata… put a ring on it! E per ‘it’ non intendo il dito…. Gli anelli per il pene con vibratore annesso fanno sempre la loro figura, soprattutto se riposti in una bella confezione da gioielleria. Ce ne sono di tutti i tipi, dai super-economici della Durex (ma sono usa e getta) a quelli più esclusivi come il ‘solitario’ Iconic Ring di JimmyJane. Per chi ha un budget leggermente più elevato, ma vuole rimanere sulla linea ‘sembra un brillo, ma non è… e ti dona l’allegria’, il Vesper di Crave è un ciondolo vibratore molto discreto, basic ma allo stesso tempo stuzzicante. Soprattutto quando la vedrete indossarlo davanti a tutto il parentado al compleanno di nonna Tina…

Livello: Scafata e superaccessoriata – Qui andiamo sul difficile, perché scovare il sex toy giusto per una donna che sa già cosa vuole (e magari se l’è già preso con gli ultimi saldi) è una bella impresa. Il consiglio è di virare sulla novità, anche per divertirsi a scoprire (entrambi, per questo regalare sex toy è divertente) sensazioni nuove e magari mai immaginate. In questo senso può essere una buona idea la versione pro W500 del sex toy con il nome più brutto dell’universo, il Womanizer, detto anche il piccolo aspirapolvere per la clitoride.

womanizer-pro-w500-stimulateur-de-clitoris-02__600x
La nuova versione pro W500 del Womanizer è un miglioramento rispetto alla precedente. Ma per il nome non c’è speranza

Chi lo ha provato giura che, a dispetto del nome, procuri orgasmi a velocità record e decisamente oltre il nono grado della scala Richter. Chissà, spero di potervelo confermare prima o poi… Oppure, c’è l’innovativo Eva (di cui ho già abbondantemente tessuto le lodi qui), il vibratore senza lacci né costrizioni, che la casa madre Dame Products spedisce gratis in tutto il mondo come promozione di San Valentino.

Per lui

bruno
Il magico trio Lelo schierato per il suo piacere

Livello: Per l’uomo che non deve chiedere mai (perché lo anticipa lei) – Io vi assicuro che non prendo (purtroppo) una percentuale sulle vendite della Lelo, ma non posso fare a meno di sottolineare che pochi mesi fa sono arrivati Hugo, Bruno e Loki, i nuovissimi massaggiatori prostatici della Lelo. Non avendo una prostata non posso dirlo con assoluta certezza, ma a quanto so, quando questa viene stimolata dall’interno (e per interno intendo dal didietro) dà vita ad orgasmi più forti, lunghi e piacevoli al mister in questione. Io, foss’in voi, cari maschietti, ci farei un pensierino… Per i più timidi ci sono anche versioni con misure meno ‘intimidatorie’, come lo Zini Janus Antishock Medium. Rigorosamente in look total black.

tenga

Livello: Il mio didietro non si tocca manco con un fiore – Va bene, niente giochini da inserire. Ma magari potrebbe essere lui a inserire qualcosa da qualche parte. Per esempio in un masturbatore della Tenga, marca leader nel settore, assieme alla Flashlight. I più famosi e ‘semplici’ sono gli Egg lovers, piccoli ovetti in silicone pronti a schiudersi sui posti giusti e soprattutto… con ‘sorpresa‘. Soprattutto quando la sua signora è lontana e la cara vecchia mano Federica non basta più…

 

Per entrambi

Livello: Fammi quello che vuoi, basta che ci sia musica Servi della Gleba, unitevi! E’ arrivato IL regalo di San Valentino. A quanto pare un essere superiore ha pensato bene di unire due tra le cose più belle mai create: Elio e le storie tese e la Lelo. E’ in uscita infatti il nuovo album del famoso gruppo, ‘Figatta de Blanc’ (citazione dal disco ‘Regatta de Blanc’ dei Police, correva l’anno 1979), anche nella versione speciale ‘Lelo e le storie tese’. Si tratta di un cofanetto rilasciato in esclusiva da Amazon che, oltre al cd, contiene Lelo Siri 2, il piccolo ma potente vibratore che (ovviamente) vibra a ritmo di musica. Come cantava proprio Elio: sdruccioloooo…

lelo e le storie tese

Elio-e-le-storie-tese-300x225
Elio & co. garantiscono prestazioni oltre l’inimmaginabile con la combo disco + vibratore

Livello: Stringi quel nodo, marinaio… – Volete provare l’ebbrezza del bondage, ma non sapete da dove cominciare e soprattutto l’idea di farvi male non vi aggrada (la sicurezza ragazzi, la sicurezza prima di tutto). Per partire dalle basi e soprattutto seguendo la filosofia poca spesa, massima resa, ci sono i bondage tape, ovvero strisce di nastri simili allo scotch che si attaccano a se stesse, ma non alla pelle. Niente chiavi che si possono perdere, né corde da tagliare in tutta fretta se le cose si mettono male. In alternativa le amiche de La Valigia Rossa stanno organizzando in giro per l’Italia corso sullo Shibari, l’arte giapponese del bondage decorativo. Una buona (e soprattutto innocua) base da cui partire per poi diventare dei provetti marinai e maestri dei nodi (e tanti saluti a mr. Grey e alla sua cravatta).

shibari
Non prendete impegni, nella vostra città potrebbe arrivare il corso di bondage de La Valigia Rossa :)

E se proprio non potete fare a meno dei cioccolatini, che almeno siano un paio di slip commestibili al gusto fondente. Bon appetit, golosoni! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.