Di Unbound e delle scatole del piacere

Posted on Posted in consigli per gli acquisti, Sex toys

“Signora, scavicchi ma non apra”. E invece io apro, eccome se apro. Del resto si tratta di uno dei pacchi di Unboundbox.com, un’altra buona idea al femminile con base a New York.

Si tratta di un sito particolare che, oltre a un e-commerce molto fornito e graficamente ben fatto, ha lanciato nel 2013 un nuovo e singolare modo di fare sexy-shopping: ricevere una scatola a tema con tutto l’occorrente per una (o più) serate stuzzicanti ogni 3 mesi. Ogni scatola contiene 4 o 5 tra sex toys, accessori, lubrificanti e tanto altro e, sebbene il valore di ogni singola confezione sia di oltre di 100 dollari, la sottoscrizione la fa costare 65 dollari. Il bello di questo sistema di shopping, non è solo il fatto di scoprire cose nuove che magari non avremmo comprato o provato – oltretutto a un prezzo molto conveniente -, ma anche il fatto di lasciare il controllo dei nostri acquisti a qualcun altro. In ogni caso, una settimana prima della consegna della scatola, il o la ricevente riceve una mail che elenca il contenuto del pacco in arrivo, così che possano essere apportati dei cambiamenti se necessario.

E ora veniamo alle scatole: hanno tutte temi diversi e possono essere acquistate anche singolarmente (cioè senza sottoscrizione). Si va dagli eventi (luna di miele, serata tra ragazze, party night, san valentino, etc.), a specifiche parti del corpo o fantasie da esplorare (immancabile la scatola Bdsm), ma ci sono anche pacchi ispirati a film/serie/eventi/icone sempre nuovi (come la box su Harry Potter, con l’Hitachi Magic Wand e un paio di slip a tema, purtroppo sold out).

 

unbound-boxes
Alcuni dei pacchi di Unboundbox: la scatola Bdsm (in alto a sinistra) poi, in senso orario, quella per le giovani coppie, la ‘After dark’ con tanto di candela da massaggio e la ‘period box’ per divertirsi anche durante il ciclo

L’idea di queste ‘scatole del buonumore’ è della Ceo Polly Rodriguez e di un gruppo di ragazze newyorchesi, ma soprattutto femministe, convinte che un pacco discreto e recapitato a casa regolarmente fosse un modo meno traumatico (e sicuramente più divertente) per fare sexy-shopping, soprattutto per le donne. Ricordiamo che oltre il 70% degli acquirenti di sex toys sono appunto donne, ma molti sexy shop sono ancora orientati principalmente a un pubblico maschile. Tendenza che anche grazie a realtà come Unbound (o l’italiana MySecretCase, ad esempio) stanno cambiando.

 

unbound-collection-box
Un assaggio della Unbound Colection

Post scriptum femminista: oltre ad aver creato una scatola dedicata, UnboundBox.com ha anche realizzato una linea di gioielli e accessori femministi (la ‘Unbound collection’), per ricordare che il vero obiettivo di questo sito è convincere le donne che occuparsi della propria sessualità e il proprio corpo, non solo è divertente, ma fa bene a se stesse e alla società. 😉

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.