Di Limon e della limonata del secolo

Posted on Posted in Sex toys

Limon-minna-limoniSe la vita ti dà limoni… spera siano di quelli vibranti. E poi vai di limone duro, perché Limon di Minna è un piccolo ma potentissimo bastardo che dà dipendenza. Lo dico subito: questo vibratore clitorideo dalla forma pucciosa e dai colori sgargianti è ancora il preferito della mia sempre più numerosa collezione. Se dovessi andare su un’isola deserta e potessi portare un solo vibratore con me, non avrei dubbi: sceglierei lui, senza esitazione. E’ la combinazione perfetta di dimensioni ridotte, qualità del silicone, maneggevolezza, personalizzazione e potenza della vibrazione. Ed è a forma di limone. Insomma: tanto love.

Ma basta con l’ode al limone e veniamo alla recensione vera e propria. Limon è, come detto, un vibratore firmato Minna, marchio specializzato sulla salute del pavimento pelvico. Le sue creazioni sono ‘poche, ma buone’: ha all’attivo un paio di ‘allenatori’ per il pavimento pelvico, un vibratore per il punto G (Ola) e infine lui, Limon. Presentato su Indiegogo come vibratore per la coppia, Limon è stato uno dei primi vibratori dotati di tecnologia ‘Squeeze’, un mezzo sempre più diffuso per avere vibrazioni personalizzate e sempre diverse.

 

Più stringi, più mi accendi

Limon non è un semplice limone vibrante rivestito di buon silicone. Ha due lati morbidi e pieni d’aria che possono essere stretti come una pallina anti-stress: più si stringe, più la vibrazione aumenta di intensità. Niente livelli e pattern pre-impostati: qui fate tutto voi ed è proprio questo il bello. Questo meccanismo permette infatti di variare, oltre all’intensità, anche pattern e combinazioni di vibrazione. E nel caso che la mano si stanchi? Con il pulsante di accensione è possibile ‘registrare’ il pattern o l’intensità di vibrazione impostata e mandarla in loop. Non male, eh? Ciliegina sulla torta: la vibrazione di Limon è molto profonda e ‘rumbly’ (abbiamo parlato qui dei diversi tipi di vibrazione), in assoluto la mia preferita tra tutti i sex toys che ho provato (e non sono esattamente pochi).

limon-minna-squeeze

 

Un limone per amico (con benefit)

Limon è nato come vibratore di coppia: la personalizzazione della vibrazione è un modo, secondo l’azienda, per esplorare le preferenze del partner, conoscere meglio i propri gusti e quelli dell’altra persona, nonché – e questo è fondamentale – divertirsi. Ovviamente può essere usato anche in solitaria (eccome se può), ma la mission è decisamente lodevole. Senza contare che funziona. 😉 La sua forma tondeggiante con una punta più piccola e simile a un capezzolo, permette anche stimolazioni diverse (più ampie o più focalizzate) a seconda della parte usata per la stimolazione. La vibrazione si diffonde uniformemente su tutto il sex toy, tranne ovviamente sul ‘culetto’ ovvero la parte adibita alla ricarica, che si aggancia con un magnete alla base, a sua volta collegata a un cavetto usb.

Se proprio vogliamo trovare un punto debole a Limon – e credetemi, ho dovuto cercarlo col lanternino -, è che la sua forma rotonda lo rende un po’ troppo ingombrante durante i rapporti, almeno in alcune posizioni (ad esempio quella del Missionario). Problema che può essere ovviato cambiando posizione, ovviamente. Dopotutto Limon si presta alla sperimentazione. E allora… sperimentiamo! 😉

Per concludere: non posso che dare un 10 pieno a Limon. E per le specifiche tecniche, ecco una bella Nynfografica riassuntiva.

 

Minna-Limon-review-nynfografica

 

Questa recensione ti è stata di aiuto? Prendi in considerazione l’acquisto dei tuoi futuri sex toys da uno dei miei link affiliati per sostenere il mio lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.